«

»

gen 16

M42 & NGC1975 – Elaborazione Multilayer (Seconda Parte)

Elaborazione Multilayer (Seconda Parte)

- Terza Iterazione

La terza iterazione del procedimento visto precedentemente sarà leggermente diversa dalle altre due: in questo caso elaboreremo l’immagine a larga scala con il tool LocalHistogramEqualization che ci permetterà di far risaltare la nebulosità più diffusa. Però dovremo applicare il tool proteggendo le stelle e le parti più luminose delle nebulose altrimenti quando andremo a sommare le tre immagini (come fatto nelle altre due iterazioni) otterremo un risultato troppo slavato.

Creiamo quindi una maschera di stelle con il tool StarMask (applicandolo all’immagine ottenuta dalla seconda iterazione):

StarMask for Third Iteration

 

Poi con il tool RangeSelection andiamo ad isolare le due nebulose M42 ed NGC1975:

RangeMask for Third Iteration

Ora sfuochiamo l’immagine con il tool AtrousWaveletTransform:

Mask Blur with ATWT-1st

 

Un’altra volta:

Mask Blur with ATWT-2nd

 

ed un’altra volta ancora :-) (se serve possiamo anche continuare):Mask Blur with ATWT-3rd

 

Ora per ottenere la maschera finale andiamo a sommare le due immagini con PixelMath (senza l’opzione “Rescale”):

Mask sum with PixelMath

 

Ora, come fatto nelle precedenti due iterazioni, eseguiamo gli stessi passaggi per estrarre le due immagini a piccola e larga scala:

Immagini a piccola scala:

ATrousWaveletTransform for Third Iteration

Immagine a larga scala:

PixelMath for Third Iteration

Applichiamo la maschera fatta prima, invertendola, per proteggere le parti ad alto segnale:

Mask for LHE applied

 

Ora applichiamo il tool LocalHistogramEqualization, con un Kernel Radius di 200:

LocalHistogramEqualization for third iteration

Il tool LocalHistogramEqualization è veramente potente, ma ha il difetto di desaturare l’immagine…quindi per rimediare andremo ad applicare il tool CurvesTransformation, rimuovendo la maschera:

CurvesTransformation for Third Iteration

 

Oltre alla saturazione aggiustiamo anche il canale RGB/K (le due curve sono quasi perfettamente sovrapposte nell’immagine precedente).

Quella appena ottenuta è l’immagine a larga scala della terza iterazione (evidentemente ce ne sarà una quarta :-)) che andremo a sommare alle altre due immagini (piccola scala e originale), come visto già abbondantemente:

PixelMath sum for third iteration

Qui sotto il confronto tra seconda e terza iterazione…non male direi :-)

 

Orion Sword third iteration comparison

 

- Quarta Iterazione

Creiamo l’immagine a piccola scala:

ATWT for fourth iteration

Con PixelMath sottraiamo quest’immagine a quella di partenza per ottenere l’immagine a larga scala:

PixelMath for fourth iteration

Ora applichiamole la maschera di luminanza creata nella terza iterazione (non è necessario crearne una nuova perchè le zone ad alto rapporto segnale/rumore sono sempre quelle). Invertiamo la maschera:

Mask applied for fourth iteration

Ora applichiamo il tool LocalHistogramEqualization, ma stavolta con un Kernel Radius più alto:

LHE for fourth iteration

Come visto precedentemente, questo tool desatura l’immagine, quindi è necessario applicare il tool CurvesTransformation per alzare la saturazione ed anche la luminosità, come fatto prima. Ricordiamoci di togliere la maschera:

CurvesTransformation for fourth iteration

Ora possiamo sommare le tre immagini, per chiudere così le iterazioni in questa elaborazione multiscala (prima o poi bisogna pur fermarsi…:-))

PixelMath sum for fourth iteration

Vediamo il confronto tra il prima e il dopo anche per questa ultima iterazione:

Orion Sword fourth iteration comparisonUn ulteriore vista del risultato:

Orion Sword after Multilayer ProcessingSe il risultato ci soddisfa possiamo passare all’ultima fase dell’elaborazione.

M42 & NGC1975 – Riduzione del rumore

 

Emanuele Todini

Stelleelettroniche.it

Comments

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>